Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 90 minuti
Pronto in: 1 ora e 40 minuti

La bella stagione si avvicina a grandi passi e le prime melanzane incominciano a fare capolino sui banchi del mercato. Vi voglio proporre, allora, una delle mie ricette preferite: le melanzane in umido buone e facili da fare, sono un vero jolly: potete mangiarle così, come contorno, oppure utilizzarle per condire una pasta od un riso o un vegetale diverso dal solito: l’amaranto.

L’amaranto è uno pseudo-cereale come lo è la quinoa, dai semi molto piccoli; non facendo parte delle graminacee non contiene glutine ed è adatto a chi soffre di celiachia. Questa pianta era utilizzata come alimento già 3000 anni fa dalle civiltà centro-americane. Anche se è più spesso conosciuta come pianta ornamentale dal colore rosso porpora, da cui il nome rosso amaranto, la varietà Amaranthus caudatus è un vegetale molto nutriente e dall’alto valore biologico poiché contiene la lisina, un amminoacido essenziale, di cui sono carenti gli altri cereali. Inoltre è ricca di calcio, fosforo, magnesio, ferro ed è un’ottima fonte di fibre. Per le sue caratteristiche, è indicata per lo svezzamento dei bambini e come alimento per gli anziani.

Il flan di amaranto con melanzane e pomodorini è un piatto goloso, facile da realizzare e perfetto da servire come antipasto originale. Oltre a essere senza glutine, questa ricetta è anche adatta a chi segue una dieta vegetariana. Amaranto, verdure e formaggio: un trio che funziona, assolutamente da provare! 🙂

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr. di amaranto
  • 100 gr. di ricotta di soia
  • 40 gr. di lievito alimentare
  • 1 melanzana violetta
  • 1 cipollotto
  • 12-13 olive nere
  • 100 gr. di pomodorini ciliegia
  • un mazzetto di basilico
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Procedimento

1Versate l’amaranto in un colino, sciacquatelo ripetutamente sotto l’acqua corrente, trasferitelo in una casseruola con tre volte il suo volume di acqua e cuocetelo coperto, su fiamma bassa per circa 40 minuti. Spegnete il gas e lasciatelo riposare per 10 minuti. Mescolate l’amaranto con la ricotta di soia, il lievito alimentare e 3-4 foglie di basilico spezzettate; regolate di sale e compattate il composto sul fondo di una pirofila di 20 cm leggermente oliata e cuocetelo in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti.

 

2Mondate la melanzana, lavatela e tagliatela a dadini, pulite il cipollotto e tagliatelo a rondelle, lavate e tagliate a metà i pomodorini, schiacciate le olive e snocciolatele. Scaldate 3 cucchiai di olio in padella, unite le melanzane e il cipollotto, regolate di sale e cuocete le verdure per 7-8 minuti fino a che sono tenere.

 

3Aggiungete i pomodorini e le olive e proseguite la cottura per 5 minuti. Unite 3-4 foglie di basilico spezzettate e spegnete la fiamma. Versate le verdure sul tortino di amaranto proseguite la cottura in forno per altri 10 minuti e servite con qualche foglia di basilico fresco. Buon appetito!

 

 

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Cliccate QUI 

 

 

 

RISPONDI

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui