Coleslaw – Insalata di cavolo cappuccio viola e semi misti con dressing allo yogurt

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: /
Pronto in: 15 minuti + 2 h di riposo in frigorifero

La coleslaw è un’insalata di origine olandese, il temine deriva da koolsla che significa insalata di cavolo e più propriamente da kool = cavolo e sla che è un diminutivo olandese di insalata. La ricetta classica prevede principalmente l’utilizzo di cavolo cappuccio tagliato finemente e condito con un dressing a base di maionese, aceto e un pizzico di zucchero. Ad essa solitamente si aggiungono delle carote tagliate a listarelle o à la julienne e erba cipollina.

La versione che vi propongo, light e vegan, prevede l’utilizzo dello yogurt di soia al posto della maionese e qualche piccola aggiunta in termini di croccantezza e valori nutrizionali: semi di girasole e semi di canapa decorticati che apportano acidi grassi buoni, proteine, tutti gli aminoacidi essenziali e vitamine. La mela aggiunge una nota croccante e quel poco di dolcezza in più che si sposa divinamente con gli altri sapori.

La coleslaw vegan è un’ insalata ricca, gustosa e leggera, perfetta come contorno, antipasto o aperitivo e ideale per farcire panini o tacos e burritos!
Il segreto? È più buona il giorno dopo e quindi diventa la ricetta take away perfetta per l’ufficio e per un picnic, sia in estate che in inverno!

E non dimentichiamo la salute…uno dei più importanti benefici delle crucifere cui appartiene il cavolo viola è il loro potere antiossidante. È ricco di vitamine, minerali e altre importanti sostanze nutritive e rappresenta una scelta sana per una dieta equilibrata e dimagrante perché favorisce il senso di sazietà grazie all’alta quantità di fibre contenute ed al basso apporto calorico.
La completare il quadro poi ci pensano i semi oleosi che apportano una fonte importantissime di proteine vegetali di cui abbiamo bisogno (clicca qui per saperne di più).

Beh non vi resta che provarla!

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. di cavolo cappuccio viola
  • 75 gr. di carote
  • 20 gr. di semi di girasole (io ho utilizzato questi: Life)
  • 30 gr. di semi di zucca decorticati (io ho utilizzato questi: Life)
  • 30 gr. di semi di canapa (io ho utilizzato questi: Life)
  • 70 gr. di mela
  • 5 gambi di erba cipollina

Per il dressing:

  • 125 gr. di yogurt di soia
  • 1 cucchiaio di senape di Digione
  • 1-2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaio di sciroppo di agave
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Procedimento

1Eliminate le foglie esterne, lavate e tagliate il cavolo a fettine sottili. Lavate e pelate le carote e tagliatele à la julienne. Lavate e tagliate la mela a spicchi sottili o a cubetti. Tritate l’erba cipollina. Mescolate tutti gli ingredienti insieme e aggiungete i semi di canapa.

 
2In una padella antiaderente tostate per 2 minuti a fuoco medio i semi di zucca e di girasole. Aggiungete il tamari e saltate i semi a fuoco spento. Lasciate raffreddare.

 
3Adesso preparate il dressing: in una ciotola unite lo yogurt, la senape, il succo di limone, l’olio e lo sciroppo d’agave. Aggiungete il sale e mescolate bene in modo da amalgamare gli ingredienti. Condite l’insalata con il dressing e lasciare riposare in frigorifero per 2-3 ore (più riposa e più il cavolo si ammorbidirà per il processo di fermentazione).

 
4Servite con i semi tostati al momento e… buon appetito 🙂

 

 

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Cliccate QUI 

[amazon_link asins=’B00OY2AJSS,B00M93QOVU’ template=’ProductCarousel’ store=’iove-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8be7933f-0a8f-11e7-96d0-194cb0b2f6f9′][amazon_link asins=’B01LSEQY2O,B01HD5N8QC’ template=’ProductCarousel’ store=’iove-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ba89e5e7-0a8f-11e7-8010-1d31b2ab1d2c’][amazon_link asins=’B00U65DVIC,B0084MT9SK’ template=’ProductCarousel’ store=’iove-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d0c9b313-0a8f-11e7-a2e2-9bcd0a77fc61′]

(Visited 148 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *